Torrone di Bagnara Calabra

Torrone di Bagnara Calabra

Il Torrone di Bagnara, ora anche IGP, è considerato tra i più buoni di tutto il meridione.

I principali ingredienti del torrone sono le mandorle, il miele e albume d'uovo, materie prime che in calabria sono di prima scelta: il miele di arancio calabrese infatti è particolarmente aromatico e ricco di zuccheri, e la qualità delle mandorle è assicurata dalla vicinanza della Sicilia, isola della famosa mandorla di Avola. Ma il segreto della bontà del torrone di Bagnara, dolce tipicamente natalizio, sta anche nella giusta cottura, che dura molte ore.

 

La storia del torrone di Bagnara

La prima fabbrica di torrone in Calabria è stata fondata a Bagnara nella metà del 1800 da Francesco Antonio Cardone; ma il dolce torrefatto era già una specialità di famiglia, infatti la ricetta era stata portata dalla Spagna dai suoi stessi antenati, almeno un secolo prima.

L'arte del torrone di Bagnara è stata tramandata di generazione in generazione; nel 1895 l'azienda diventò fornitrice ufficiale della Casa Reale; ed ancora oggi il marchio è una garanzia di qualità.

 

Il Torrone di Bagnara IGP

Di recente il Torrone di Bagnara ha ottenuto la prestigiosa Indicazione Geografica Protetta diventando di fatto il primo torrone igp per le varietà Martiniana e Torrefatto glassato, le ricette più antiche e documentate.

 

Il torrone di Bagnara è disponibile on-line in confezioni monogusto da 250 grammi, o assortite da 500 grammi anche in elegante confezione regalo.


Ci sono 19 prodotti.

  • Grid
  • List