Biancomangiare piccante, Sardella calabrese

La Sardella calabrese, chiamata anche Rosamarina, in Olio extravergine d'oliva, è la cugina di mare della Nduja di Spilinga, anch'essa spalmabile e con tantissimo peperoncino piccante.

Maggiori dettagli

  • Vasetto da 200 gr.

7,25 €

La Sardella calabrese e la Rosamarina, Biancomangiare piccante:

La Sardella o Rosamarina calabrese, nativa per tradizione del Comune di Crucoli ma diffusa in molte altre cittadine di mare Calabresi, è una preparazione tipica dal sapore forte e sapido a base di neonata (dialettale: nannata) di pesce azzurro marinato con abbondante peperoncino rosso calabrese e sale.

Biancomangiare piccante, in olio extravergine d'oliva, è il nome usato commercialmente per identificare appunto la sardella e la rosamarina, preparate con pesce diverso dal novellame.

La sardella può essere mangiata spalmata sul pane, sulle bruschette, negli antipasti o anche usata in cucina come ingrediente per sughi e salse.

 

Dettagli sul biancomangiare calabrese Oroazzurro:

Come già indicato, si deve sapere che la normativa attualmente in vigore proibisce la pesca del novellame di alici e sarde per quasi tutti i mesi dell'anno, e la Rosamarina non può essere prodotta con il pescato della ricetta originale; per questo motivo al posto del novellame di sarde ed alici viene comunemente usato il pesce ghiaccio, che è un pesce adulto di piccolissime dimensioni.

Calabraittica con il suo marchio Oroazzurro è un'azienda calabrese che vanta generazioni di esperienza nella lavorazione del pesce azzurro; il suo stabilimento produttivo ha la particolarità unica di essere vicino sia al Mar Jonio che al Tirreno.

 

Ingredienti del Biancomangiare Calabrese Piccante Oroazzurro:

Pesce ghiaccio (neosalanx tangkaheii) 60%, peperoncino, olio extravergine d'oliva, aceto di vino, sale, acidificante: acido citrico.